Il rogito negli USA segue modalità profondamente diverse rispetto all’Italia. Innanzi tutto è molto veloce e può essere concluso anche senza che le parti siano presenti contemporaneamente. La procedura permette una vendita rapida e consente anche di trovare acquirenti che abitano in altre località e che non devono necessariamente prendere un aereo per comperare casa.

Nel nostro caso abbiamo eseguito il rogito di un progetto che abbiamo ristrutturato noi. E’ un momento sempre molto particolare sia perché conclude settimane di intenso lavoro, sia perché aggiunge l’emozione dell’acquirente nel posserede una nuova casa.

E’ una sensazione unica sapere che nello spazio che abbiamo rigenerato e ridisegnato viovrà una famiglia. Che quello spazio sarà il loro mondo personale e accompagnerà ogni giorno della loro vita, fino a che naturalmente non cambieranno dimora.

Il rogito americano visto con l’occhio dell’imprenditore

Quando si inizia un progetto di ristrutturazione si affrontano numerose incognite. Piuù ampio è il progetto, maggiori sono i rischi di trovare difficoltà inattese e di sforare sia in termini di costi sia in termini di tempi. Il lavoro di squadra è essenziale e bisogna anche stimare correttamente l’investimento in funzione del risultato economico che si intende ottenere.

Una stima sbagliata e una ristrutturazione inefficiente può facilmente portare a una perdita per chi affronta un progetto di ristrutturazione negli USA. Anzi i testi americani dicono che la perdita è quasi scontata nel primo e spesso anche nel secondo progetto. Che ci voglio tre progetti per acquisire abbastanza esperienza.

Nel nostro caso, pur essendo stranieri e pur lavorando in un mercato molto sfavorevole, siamo riusciti a centrare l’obiettivo.

Quindi si è conclusa felicemente la vendita della villa al 1932 di Palm Drive. Il progetto è stato importante perché nato con l’intendimento di delegarne tutte le componenti in esterno così da ottenere un sistema completamente scalabile che possa essere replicato su altre altre case, utilizzando risorse reclutate dal mercato a seconda delle necessità.

Ha coinvolto circa 50 persone diverse e ha prodotto una villa di 4 camere e 2 bagni, con un bel patio, che è stato acquistato da una famiglia americana di cinque persone: madre, padre, suocera e due figli piccoli, tutti entusiasti della qualità del lavoro.

Roberto Mazzoni