La parete esterna di una casa è una delle componenti più importanti e delicate, soprattutto in Florida dove il sole tropicale viene occasionalmente sostituito da piogge torrenziali e venti forti. E’ quindi necessario allestire una struttura che sia resistente alla pressione e agli impatti. Inoltre dev’essere anche impermeabile, ma costruita in modo da far defluire rapidamente l’acqua. E’ essenziale che l’umidità non rimanga intrappolata tra le pareti poiché finirebbe per generare muffe che si riverserebbero all’interno.

Un ambiente sano e asciutto richiede quindi tecniche costruttive che tengano conto di tutti questi fattori. Nel progetto di ristrutturazione che stiamo realizzando a Clearwater, sul Golfo del Messico, abbiamo combinato diversi strati di materiale diverso. I pannelli in truciolato di legno OSB (Oriented Strand Board) offrono ottima flessibilità e resistenza agli impatti e una discreta resistenza all’acqua.

Sono infatti composi di trucioli di legno legati con una speciale colla che rende il pannello completamente impermeabile. Sopra ai questi pannelli abbiamo aggiunto carta catramata e asfaltata per conferire una totale impermeabilizzazione anche nei punti di giuntura e per sigillare le viti che fissano i pannelli alla struttura in legno che chiude l’apertura lasciata dalla grande finestra che prima si trovava su questa parete.

Pannelli in cemento e mattoncini d’epoca

A completare il rivestimento abbiamo installato speciali pannelli in fibra ci cemento. Sono flessibili e garantiscono la resistenza tipica del cemento, senza le complicazioni di tempo e lavorazione che comporterebbe l’applicazione di un intonaco esterno.

Abbiamo quindi replicato esattamente la stessa struttura sovrapponendola alla prima. Ma abbiamo creato una separazione tra le due di circa un centimetro. L’intercapedine favorisce il raccogliersi dell’acqua e dell’umidità che potrebbe comunque formarsi. Attraverso di essa , l’acqua di condensa fluirà verso il basso fino a raggiungere una bordatura di metallo che la farà scivolare fuori, mantenendo la nuova parete completamente asciutta.

Roberto Mazzoni