La riconversione di una villa americana verte sempre sull’aggiunta di locali e in particolare camere da letto e bagni. Questi sono i componenti più apprezzati tanto da inquilini quanto da acquirenti. E’ facile capire come un bagno in più possa fare la differenza nella vita quotidiana di una coppia oppure di una famiglia. E l’aggiunta di una camera da letto permette di alloggiare una famiglia più grande. Consente di avere ospiti in visita e di ricavare un ufficio in casa.

Nel progetto che abbiamo completato, siamo riusciti a ricavare una terza camera da letto. Ma abbiamo anche allestito un locale aggiuntivo che potrà essere utilizzato come studio oppure come sala da pranzo. E’ adiacente alla cucina e dispone di una porta per accedere direttamente al patio esterno. Qui c’è un dondolo e lo spazio per allestire un barbeque. Si può anche andare direttamente nel giardino privato che si trova dietro la casa e che offre un importante valvola di sfogo per le famiglie con bambini piccoli.

Trasformazione completa per il secondo bagno e la lavanderia

Abbiamo completamente trasformato anche la lavanderia così da renderla più ordinata e funzionale e risolvere il problema di accessibilità al quadro elettrico che prima era coperto dalla lavatrice e asciugatrice. In base al codice costruttivo utilizzato in Florida, il quadro elettrico deve essere sempre accessibile così da poter togliere tensione quando necessario e sopratutto in caso di emergenza.

Il secondo bagno è stato trasformato completamente e ora è irriconoscibile tanto è cambiato. C’è una nuova porta, un nuovo rivestimento alle pareti e sul pavimento, un nuovo controsoffitto con luci a incasso e un nuovo miscelatore per la doccia.

Nel complesso è diventato un locale molto più accogliente e pratico, adiacente alla cucina, al garage e al giardino. Il garage è stato riverniciato sia sulle pareti sia sul pavimento. Abbiamo completamente cambiato l’impianto d’illuminazione, installando lampade led ad alta luminosità. Ora l’area è illuminata benissimo e di aspetto gradevole.

Roberto Mazzoni